Sito web o blog? Una guida semplice per decidere

Pubblicato Dom, 21/05/2017 - 21:45 da Andrea Rinaldi
Una coppia di germani reali rappresentano la scelta tra blog e sito web

Crearsi una presenza online, sia essa un sito web o un blog, è una passo fondamentale nell’era di Internet. Infatti ti permette di attrarre l'attenzione di nuovi potenziali clienti, far conoscere te e il tuo marchio commerciale e vendere prodotti.

Qual piattaforma è più adatta al tuo tipo di attività? Meglio un blog o un sito web?

In questo post ti spiegherò come scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze e alle tue possibilità.

Iniziamo.

 

Il sito web classico

Un sito web è costituito da una serie di pagine web, connesse tra loro da collegamenti ipertestuali, detti link. Una pagina può contenere un articolo o essere dedicata ad un aspetto specifico dell'attività commerciale, come orari di apertura, contatti, catalogo dei prodotti. Nel caso di un e-commerce sono presenti una serie di pagine dedicate alla scelta e all'acquisto delle merci.

Un sito web ti permette di :

a) presentare te e il tuo marchio (branding): sempre più spesso i potenziali clienti sfruttano il sito web per raccogliere informazioni sul tuo conto. Vogliono capire chi sei e se sei una persona affidabile. Il sito web è un ottimo mezzo per presentarti ai tuoi potenziali clienti e mostrare chi sei e cosa sai fare. Le foto, ma soprattutto i video, sono uno strumento potente che un sito web di mette a disposizione per farti conoscere.

b) mostrare i tuoi prodotti o i tuoi servizi: con foto, filmati e descrizioni puoi mostrare cosa puoi offrire ai tuoi potenziali clienti. Sempre più spesso le persone consultano i siti web per valutare le caratteristiche di un prodotto, prima di acquistarlo.

c) fornire i tuoi contatti, il tuo indirizzo e i tuoi orari di attività: i potenziali clienti possono aver bisogno di contattarti per chiarimenti o avere il tuo indirizzo per raggiungerti nel tuo negozio tradizionale. Perciò è importante che nel sito web siano sempre presenti i tuoi contatti, magari raccolti in una apposita pagina web, che i visitatori possono trovare e consultare facilmente e velocemente.

d) vendere prodotti (e-commerce): se vendi prodotti non necessariamente devi avere un negozio tradizionale. Grazie alla tecnologia è possibile effettuare transazioni online in modo facile e sicuro.

 

Il sito web tuttavia ha dei difetti:

a) aspetto formale: sia nel linguaggio che nella veste grafica. Il visitatore è perciò poco stimolato a cercare l'interazione, al contrario di quello che succede sui social netwwork o con i blog.

b) comunicazione unidirezionale: il sito web è concepito per essere consultato dai visitatori, come se fosse un catalogo online. Non è possibile interagire direttamente con la ditta, per chiedere, ad esempio, informazioni o commentare un prodotto (comunicazione unidirezionale). Per questo motivo è poco adatto a coltivare relazioni con i clienti.

Fortunatamente è possibile compensare questo difetto sfruttando altri canali esterni al sito web, come i social network, l'e-mail e il telefono.

c) statico: i contenuti di un sito web sono modificati raramente, salvo variazioni periodiche (es catalogo stagionale, variazioni di sede o dei contati). Questo è un aspetto negativo per il SEO.

 

Il blog

Il blog è un tipo di sito web in cui i contenuti, detti post, vengono aggiunti periodicamente come le pagine di un diario. Per definizione sono siti web dinamici, cioè evolvono, crescendo nel tempo. Rispetto ad un sito web, permettono agli utenti di interagire con l'autore, attraverso i commenti (comunicazione bidirezionale). Inoltre si caratterizzano per un linguaggio più informale, rispetto ad un sito web.

Se usato correttamente ha grandi potenzialità in termini di traffico, conversione e branding.

Infatti permette :

a) coinvolgimento dei visitatori: grazie al linguaggio informale e alla possibilità dei lettori di commentare i contenuti, permette un'interazione più coinvolgente. Si crea un clima di fiducia e collaborazione, che aiuta ad aumentare il tasso di conversione.

b) maggior visibilità: i potenziali clienti difficilmente cercano direttamente te, soprattutto nelle prime fasi di lancio, quando sei uno sconosciuto. Le persone però si rivolgono ad Internet quando hanno un problema. Tu puoi sfruttare questa situazione per attirare la loro attenzione. I post di un blog sono infatti un mezzo molto utile per proporre soluzioni ai problemi dei tuoi potenziali clienti. In questo modo ti conquisti la loro fiducia e hai buone possibilità di concludere affari.

c) raccogliere commenti sui propri servizi o prodotti: le opinioni dei clienti sono importanti per valutare i punti di forza e quelli di debolezza dei tuoi prodotti. Questo permette di migliorare o personalizzare l'offerta.

d) raccogliere informazioni sui bisogni dei tuoi utenti: sono dati importanti per pianificare nuove campagne di marketing o per personalizzare prodotti e servizi.

e) vantaggi SEO: i motori di ricerca premiano i siti web aggiornati periodicamente. Il blog, per sua natura, cresce continuamente arricchendosi di nuovi post.

f) diffusione sui social network: i post vengono facilmente condivisi sui social network, soprattutto quando sono utili e di valore. Si crea una passaparola elettronico che diffonde il tuo marchio e aumenta la sua visibilità.

I social network possono essere anche sfruttati, parallelamente a RSS e newsletter, per mantenere i visitatori aggiornati sulle novità del blog e della tua ditta (nuovi cataloghi, sconti, promozioni, saldi).

g) gestire campagne di marketing a basso costo: rispetto ai mezzi di comunicazione tradizionali, il blog offre prestazioni spesso superiori e sicuramente a costo inferiore.

h) bassi costi di gestione: i blog vengono ormai gestiti quasi interamente da CMS, che sono spesso open-source, quindi non a pagamento.

 

A differenza di un sito web, un blog tende a creare attorno a se una comunità di utenti. Questo è importante dal punto di vista del marketing. Infatti è stato dimostrato che costa più acquisire un nuovo cliente, che convincerne uno già noto ad acquistare nuovamente in tuo prodotto.

 

Il momento della scelta

La scelta tra blog e sito web dipende dal tuo tipo di attività, dal tempo che puoi dedicarci, dal tuo budget e dai tuoi obiettivi di marketing. Non esiste una soluzione ideale. Esiste la soluzione migliore per la tua situazione.

 

Scegli il sito web se :

  • Se hai una vendita online (e-commerce)

  • Hai poco tempo per creare contenuti

  • Hai un buon budget (il sito web è più costoso da realizzare)

  • Utilizzi strategie di marketing che sfruttano poco i contenuti (content marketing)

  • Vuoi sfruttare i social network per compensare le carenze del sito web

 

Scegli il blog se :

  • Sei un libero professionista e vendi servizi

  • Hai un budget limitato

  • Non hai un catalogo ma devi mostrare le tue competenze

  • Hai tempo per scrivere contenuti

  • Hai idee per scrivere continuamente

  • Vuoi sfruttare il content marketing per trovare clienti

  • Vuoi fidelizzare i clienti

 

Forme ibride (blog + sito web)

Le ultime versioni di CMS, come Drupal e Wordpress, permettono di gestire facilmente, oltre ad un blog classico, anche delle pagine statiche, come quelle dei siti web. Un esempio sono le pagine dei contatti o del “chi sono”, che si vedono ormai in tutti i blog moderni. Con appositi plug-in o moduli, è possibile gestire piccoli e-commerce anche da un blog.

Ci sono situazioni in cui è necessario avere entrambe le soluzioni. Ad esempio un e-commerce di grandi dimensioni, che vuole sfruttare il blog per il content marketing e per fidelizzare i clienti. In questo caso la soluzione più adatta sarebbe quella di ospitare blog e sito web sullo stesso server. Questa soluzione è tuttavia più complessa e costosa da realizzare, ma è l'unica a sfruttare tutti i benefici di entrambe le soluzioni.

 

Conclusioni

Il blog non è migliore del sito web.

La scelta dipende dalla tua situazione e deve essere quella che ti fornisce i massimi risultati in base agli obiettivi che ti sei prefissato.

La cosa importante che devi ricordare è che la tua piattaforma online, che sia un blog o un sito web, è parte della tua attività commerciale. Non è un accessorio da allestire e abbandonare a se stesso.

Se curato a dovere, si può trasformare in un valido strumento di marketing in grado di fare la differenza per la tua attività commerciale.

Aggiungi un commento